Suzuki Jimny: scheda tecnica, valutazioni e prezzo

Il fuoristrada Suzuki Jimny è prodotto dalla multinazionale Suzuki, azienda nata in Giappone nel 1909 con sede ad Hamamatsu. Circa 9 anni fa il 19% delle azioni sono state comprate dalla Volkswagen (azienda tedesca) con la quale iniziò una stretta collaborazione che finì nel 2015 a causa di differente strategie di mercato. Come sappiamo la Suzuki è famosa per la produzione di automobili, fuoristrada, motocicli ma anche moto da mare.

Nel 2012 la succursale posta in Nord America andò in bancarotta a causa della legge Chapter 11 ed interruppe la commercializzazione dei prodotti negli USA. Nel 2019 un’altra azienda giapponese, la Toyota, acquisì il 5% delle azioni, collaborando soprattutto per la progettazione di autoveicoli a conduzione elettrica. In questo articolo parleremo delle caratteristiche del Suzuki Jimny, una gamma di fuoristrada entrati nel mercato già negli anni ’70.

 Suzuki Jimny: scheda tecnica

Caratteristiche fisiche: 

  • Lunghezza: 3,6 metri
  • Larghezza: 1,6 metri
  • Altezza: 1,7 metri
  • Interasse tra le ruote: 2,2 metri
  • Massa: 1050 kg

Caratteristiche del motore:

  • Motore: benzina
  • Cilindrata: 1328 cm³ (4 cilindri)
  • Potenza: 102 cv (corrispondenti a 75 Kw)
  • Serbatoio: 1462 cc
  • Trazione: 4×4, posteriore e inseribile
  • Cambio: 5 marce + retromarcia
  • Freni: anteriori a disco e posteriori a tamburi
  • Emissione di CO2: 178 gr/km

Ve ne sono due versioni:

  • Berlina: con il tetto chiuso
  • Gasolio: dal 2005 al 2011 con il motore Renault installato; serbatoio da 1461 cc 4 cilindri e 8 valvole; iniezione Common Rail da 86 cv, 3750 giri.
  • Cabrio: disponibile dal 2000, dotato di tetto telato. dal 2009 è fuori produzione.

Differenze e novità

Questo modello non è altro che il sostituto e “diretto erede” del Suzuki Samurai. Rispetto a quest’ultimo il Jimny possiede delle sospensioni con sistema a molle elicoidali con ponte rigido. Tra il 1997 e il 1999 vennero prodotti pochi esemplari del Suzuki Samurai Coily, scelto come prototipo del Jimny. Fino al 2018 si ebbe il modo di migliorare alcune dell caratteristiche, come ad esempio il comfort di marcia anche in caso di uso per escursioni su terreni rocciosi. Nel 2015 esce il modello Euro VI dotato di controllo elettronico della stabilità e un nuovo sistema di monitoraggio per la pressione degli pneumatici.

Recensioni

Sul sito più popolare che contiene le recensioni più accreditate e affidabili, Al Volante.it, sono stati effettuati dei test dai compratori del prodotto ed evidenziati quindi i vantaggi e gli svantaggi:

Pro

  • Agilità: dimensioni ridotte da city car adatte quindi agli spazi stretti, nel traffico e nei sentieri.
  • Fuoristrada: possiede marce ridotte e una trazione integrale per poter viaggiare anche sulle pavimentazioni più difficoltose.
  • Linea: tratti squadrati e stile retrò.

Contro

  • Baule piccolo: non adatto quindi per contenere tanti bagagli, a meno che non si tirino giù gli schienali dei sedili posteriori.
  • Rollio: sbilanciamento laterale fastidioso in curva o tornante a gomito.
  • Sedili: la regolazione non è molto precisa.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi