Life Learning: cos’è e come si può guadagnare diventando docenti

Life Learning sono in pochi a conoscerlo. In realtà si tratta di un sito, o meglio, di una piattaforma, in cui ci si può iscrivere a dei corsi con cui prepararsi ad una professione da svolgere, con certificato annesso, oppure diventare docenti e istituire un proprio corso e poterci guadagnare. Vediamo insieme cosa comporta diventare docenti.

Life Learning: il sito nel dettaglio

Appena si accede al sito si hanno due possibilità: o iscriversi come studenti e usufruire di corsi di tutti i tipi, sia gratuiti che a pagamento, oppure diventare docente e quindi poter ottenere un extra dall’insegnamento del proprio corso (c’è anche chi ci campa, dato che alcuni corsi sono costosi). Registrandovi come corsisti vi accorgerete, dopo aver effettuato il primo login, di essere entrati in un mondo in cui potete acquisire qualsiasi tipo di conoscenza: dopo un test finale che consiste in poche domande avrete a disposizione un attestato digitale (che potete anche stampare) di frequenza, con cui potreste intraprendere la vostra futura professione, oppure come un aggiornamento a quel che già avete appreso. Troverete di tutto, anche come imparare a truccare oppure su come preparare un corso per Life Learning, o su come aprire un canale Youtube.

Come si diventa docenti su Life Learning

  1. Viste le due opportunità iscrizione, non vi resta che cliccare su “Registrarsi come docente” e compilare il form con i dati per essere ricontattati.
  2. Una volta ricevuta la telefonata e il colloquio con l’addetto, vi verrà mandata una mail riassuntiva del tutto e un contratto da compilare e firmare su Docusign. Siate sicuri di aver letto ogni singola virgola del testo, soprattutto l’ultima pagina, che vi invita a creare un video o una slide di presentazione del corso che avete intenzione di immettere sulla piattaforma.
  3. Il passaggio dopo aver firmato il contratto di collaborazione è ancora più articolato. Riceverete infatti uno starter kit che consiste in una cartella compressa con tutti i template utili a creare tutto ciò che è necessario per il vostro corso.
  4. Avete tre mesi dalla data della sottoscrizione per preparare il corso, sia che sia video oppure slide, opportunamente forniti della video intro e del logo (sempre nella cartella starter kit). Oltre a quello avrete dei file pdf utili per ragionare sugli obiettivi e impostare al meglio i “capitoli” del corso di modo che sia il più semplice e intuitivo.
  5. Ovviamente, ci sono delle regole da seguire, soprattutto se create video: l’audio dev’essere pulito e senza rumori di fondo, stessa cosa per l’immagine, che non dev’essere disturbata o tremolante e ben a fuoco, illuminata a sufficienza. Insomma vi ritroverete quasi a dover aprire quasi un canale Youtube
  6. Prima di mettere i capitoli del corso (tutti insieme) dovrete fare una sorta di check-in e qui verrete aiutati dal supporto tecnico anche che valuterà la qualità del vostro video introduzione.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi