Attacchi di panico nei luoghi affollati.

demofobiaLa Demofobia, più nota come la paura immotivata, che assale improvvisamente , in modo particolare quando si sosta in luoghi affollati, è una sintomatologia dei giorni nostri, più diffusa di quanto si possa pensare, e sfocia spesso in veri e propri violenti attacchi di panico.

Questo disagio in effetti è una vera e propria malattia, causata da disturbi chimici nel cervello, essa si manifesta con un forte disagio, seguito da stress, i sintomi ricorrenti sono:

Sudorazione eccessiva,
Sensazione di mancanza d’aria,
Sensazione di morte imminente.

Gli attacchi di panico che ne seguono, hanno un esordio improvviso, raggiungono la massima intensità in pochi istanti, e si esauriscono in breve tempo.

Convivere con la Demofobia.

Le capacità lavorative e familiari, possono essere fortemente compromesse, spesso la paura di un attacco in luoghi affollati, può generare in una vera e propria fobia sociale, in seguito alla quale, la persona, tende ad evitare qualunque occasione di socializzare, isolandosi in casa, per sentirsi al sicuro.

Gli attacchi di Demofobia, sono spesso associati a quelli di Agorafobia, in questi casi, il nostro cervello pensando di essere in serio pericolo di vita, ordina all’organismo di usare tutta l’energia di cui dispone per fuggire da quella situazione e garantirsi la sopravvivenza.

Consigli utili: non cercare di combattere, scappare peggiora le cose, lasciarsi andare aspettando che passi, respirare lentamente, fare due passi spesso aiuta, non sentirsi in colpa e soprattutto non sottovalutare il problema!

Molto utili le sedute di Psicoterapia cognitivo – comportamentale, prima di qualunque rimedio fai da te, è sempre meglio consultare uno specialista che potrà risolvere il vostro problema.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi