Come scegliere l’attrezzatura da giardinaggio

Nel corso degli anni si è sempre più diffuso l’hobby del giardinaggio, considerato dai più come un vero e proprio elisir di lunga vita. Secondo diversi studi, infatti, pare che occuparsi del proprio orto o del proprio giardino aiuti a tenersi in forma, sia da un punto di vista mentale che fisico. Insomma, un vero e proprio passatempo estremamente utile e che, se fatto bene, può dare grandi soddisfazioni.

Per fare al meglio giardinaggio, però, è necessario utilizzare gli strumenti giusti anche perché, diciamocelo, è davvero difficile prendersi cura del proprio orto senza i cosiddetti “ferri del mestiere”. Ma come scegliere gli attrezzi perfetti per il giardinaggio? E quali sono quelli che non possono mancare per coltivare al meglio il proprio orto o frutteto?

Tutto dipende dalle tue esigenze

Sebbene il giardinaggio venga considerato un hobby eterogeneo, prima di scegliere gli attrezzi è necessario capire innanzitutto quali sono le proprie esigenze. In altri termini, bisognerebbe porsi una di queste domande: “Che cosa voglio coltivare? Voglio occuparmi di un orto o un semplice prato? Oppure di un giardino?”  Rispondere a queste domande aiuta a capire quale sarà la destinazione d’uso dei propri attrezzi e soprattutto quali servono. Ad esempio, per un prato è fondamentale disporre di un tosaerba e di un decespugliatore per ottenere un’erba tagliata in modo uniforme. Per un’aiuola è indispensabile avere una zappa e un rastrello da giardino per rimuovere le foglie in eccesso e tenere pulita l’aiuola. Insomma, prima definisci che cosa vuoi coltivare e curare e solo dopo opta per gli attrezzi necessari.

Scegli sempre per strumenti CE in metallo

Il giardinaggio richiede spesso forza e strumenti che possano sopportare grandi colpi e movimenti. Per questo si consiglia di usare sempre attrezzi CE in metallo, dimenticando quelli in plastica. Per attività come potatura e di preparazione del terreno per la coltivazione (come smuovere la terra, zappare e così via), gli strumenti in metallo aiutano a conferire la forza necessaria al movimento senza correre il rischio che si rompano in brevissimo tempo. Ognuno di questi prodotti è facilmente reperibile sia in negozi di giardinaggio che online, come ad esempio MigliorUtensile, solo per citarne uno.

Scelta delle lame per la potatura

Nel momento in cui si deve potare un albero o una pianta è necessario scegliere strumenti con lame ad hoc, pensate appositamente per il loro uso. Se si desidera tagliare rami secchi, ad esempio, meglio preferire lame battenti mentre per quelli più verdi si consiglia l’uso di quelle passanti. In questo modo la potatura avverrà nel modo giusto e in totale sicurezza per l’individuo.

Quali sono gli strumenti che non possono mancare per il giardinaggio?

Ci sono degli strumenti immancabili per chi desidera fare giardinaggio, a prescindere dalla tipologia di terreno che si vuole coltivare. Eccoli:

  • Forbici: devono essere ergonomiche e di altissima qualità proprio perché molto utili per la cura del giardino, con lame sempre ben affilate;
  • Sega, dalla forma compatta per raggiungere qualsiasi tipo di ramo, anche lontano;
  • Zappa: strumento ancor più indispensabile delle forbici;
  • Rastrello: deve avere almeno 14 denti ed è fondamentale per spianare il terreno e dare il via alla coltivazione di aiuole nel proprio giardino;
  • Vanga: serve a rigirare il terreno. Si consiglia di acquistarla in acciaio inossidabile e con manico in legno, per un uso più semplice ma efficace;
  • Nebulizzatori: più che un attrezzo è un prodotto che serve a difendere la pianta dalla presenza di parassiti;
  • Legatrice: è una pinza utile per legare tra loro piante o rami;
  • Sistema di irrigazione: è forse uno strumento fondamentale sia per l’orto che il prato o il semplice giardino. Questo sistema di irrigazione non aiuta solo a nutrire le piante ma anche ad annaffiare nel momento in cui non si è presenti in casa o si è impegnati a fare altro.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi